FABRI OK

Fabrizio è un  giovane imprenditore che non ha mollato l’Italia in tempi di crisi e ha deciso di creare la sua azienda e portarla avanti con impegno.

Andare contro corrente non è facile eppure questo ragazzo con il sorrisone  non si è tirato indietro e fa del bene al pianeta e a tutti noi perchè diffonde prodotti ecologici e naturali.

Ammirevole vero? La prima cosa che ho pensato è che Fabrizio può essere un’ispirazione per tutti quelli che vorrebbero portare avanti i propri sogni ma credono di non potercela fare.

Ecco la sua storia e cosa lo motiva ad alzarsi ogni mattina e portare avanti la sua mission:

Chi sei?
Fabrizio Zanetti, fondatore di Verdevero.

Cosa fai?
Mi impegno a diffondere uno stile di vita rispettoso delle persone, dell’ambiente e degli animali

Dove lo fai?
A Romano d’Ezzelino, in Veneto, e in internet

Come lo fai?
Consiglio alle persone di buttare i vecchi detersivi chimici inquinanti e propongo l’alternativa efficace e naturale

Perché lo fai?
Il mio fine è creare benessere per me, per la mia famiglia e per l’umanità. Il mio benessere lo curo attraverso pratiche quotidiane semplici: alimentazione consapevole, meditazione per il mio benessere prico-fisico e mettendomi in discussione in ogni istante attraverso il confronto con le perone a me più vicine.

Il benessere della mia famiglia deriva dal mio benessere e dal mio stile di vita. In questo momento della mia vita voglio creare benessere per l’umanità diffondendo i detersivi ecologici Verdevero

Perché ci conviene comprare bio?
Per soddisfare un bisogno primario: vivere! Continuando a inquinare e pesare sul pianeta più di ciò che è consentito da madre natura corriamo il rischio di usurare e consumare l’unico ambiente che abbiamo per vivere: la Terra.
Penso sia importante essere consapevoli che ogni nostra azione ha conseguenze su noi stessi, sui nostri figli e sull’intero pianeta.

Ma serve davvero a qualcosa comprare cose etiche?
Serve a sostenere progetti e imprenditori etici che aiutano l’umanità a rendere il nostro pianeta un posto migliore.

Molte persone mi guardano meravigliate quando faccio  semplici domande o considerazioni: dove va a finire l’acqua che scaricate nei tubi di casa?
Cosa si mangia il vostro bimbo quando gattona e dopo si porta le mani alla bocca?
Cosa bevete assieme all’acqua dopo aver fatto un lavaggio in lavastoviglie dei vostri bicchieri?

Dopo queste domande, guardando le espressioni delle persone che mi ascoltano posso dichiarare: serve davvero comprare prodotti etici!

Che cosa ti piacerebbe trasmettere al mondo come eredità, che impronta vuoi lasciare?
Voglio lasciare in eredità la mia scelta come imprenditore: ho scelto di contribuire direttamente a un mondo migliore attraverso i miei prodotti e attraverso un gruppo di persone che lavorano ogni momento per raggiungere il fine comune di diffondere uno stile di vita sostenibile.

Cosa ti auguri per l’Italia e gli italiani?
Di comprendere che i problemi che stiamo affrontando sono solo una parte del tutto e che se restiamo ancorati ai problemi escludiamo dalla nostra visuale l’altra parte del tutto e cioè le opportunità.

Faccio un esempio: i fiumi, i mari, l’acqua in generale è inquinata. Posso rimanere ancorato a questo dato, lamentarmi, incolpare il governo e Dio. Oppure posso vedere l’opportunità di dire alle persone: Hey… facciamoci dei detersivi naturali che non inquinano! E posso creare una azienda che li produca anche per gli altri.

Cosa pensi che potrebbero imparare dalla tua esperienza i giovani imprenditori italiani?
Che i problemi esistono per dare la possibilità a persone più intuitive di trovare la soluzione e applicarla per generare uno scatto evolutivo per gli altri. Esiste il buio: è stata inventata la lampadina. Esiste l’inquinamento: è stato creato il detersivo ecologico.

Qualcuno dice che gli imprenditori saranno gli eroi di domani, sei d’accordo?
Gli imprenditori sono persone che passano dal fare per se al fare per gli altri. Sono ricercatori: cercano le soluzioni semplici a problemi cronici. Cercano sistemi per semplificare la vita e renderla migliore. Se un eroe fa questo allora l’imprenditore è un eroe.

Lo so che in questo periodo storico siamo portati a pensare all’imprenditore come una persona che pensa solo al profitto. Purtroppo i modelli usati per descrivere gli imprenditori in Italia non sono molto “etici”. Si tratta però di una mistificazione.
La verità è che l’imprenditore è necessario e funzionale alla società.

Bello il punto di vista di Fabrizio vero?
Ti porta a riflettere sul fatto che i problemi si possono risolvere e che se a una cosa ci credi davvero la puoi realizzare.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici e spargi in giro un po’ di ispirazione, fa bene a tutti!

Dott.ssa Daniela Mascaro
Seguila su

Dott.ssa Daniela Mascaro

Daniela è una Psicologa Clinica che si interessa anche di Spiritualità, Meditazione, Sviluppo Personale e Comunicazione.
La sua mission è aiutare le persone a vivere una vita felice.
Dott.ssa Daniela Mascaro
Seguila su

Commenti